Uccise moglie, ergastolo al marito

É stato condannato all'ergastolo Carmine D'Aponte, riconosciuto responsabile dell'omicidio doloso aggravato dai maltrattamenti della moglie Stefania Formicola, la donna di 28 anni uccisa all'alba del 19 ottobre del 2016 a Sant'Antimo (Napoli), con un colpo di pistola al cuore. Stefania fu colpita dal marito dal quale si stava separando con il quale era ferma in auto. La sentenza è stata emessa dal gup Daniele Grumieri del Tribunale di Napoli Nord, al termine del processo che si è svolto con rito abbreviato. "Era questo il nostro scopo, ma non mi aspettavo che lo condannassero all'ergastolo. Questa volta è stata fatta veramente giustizia", ha detto Adriana Esposito. "Lui è rimasto impassibile, - ha detto ancora la donna, che ha atteso la sentenza in aula insieme con il marito Luigi Formicola - non ha mostrato nessun segno di pentimento, neppure davanti a una sentenza così dura".

ANSA

Altre notizie

Notizie più lette

  1. San Giuseppe Vesuviano festeggia i 125 anni di storia
    il Denaro.it
  2. Centoventicinque anni fa nasceva il Comune di San Giuseppe Vesuviano
    TorreSette
  3. Terzigno: sequestrata un'area di 30 mila metri quadri per smaltimento illecito di rifiuti
    Napoli Repubblica
  4. Terzigno - Sequestrata maxi discarica abusiva: task-force contro i roghi di rifiuti
    TorreSette
  5. Givova Scafati sconfitta ad Agrigento.
    Gazzetta di Salerno

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ottaviano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...

    */